CHIRURGIA PIEZOELETTRICA

La chirurgia è quella specializzazione dell’odontoiatria che si occupa di estrazioni semplici, estrazioni complesse, estrazioni di denti in inclusione ossea, disinclusioni dentarie, cistectomie ed apicectomie con otturazione retrograda.


CHIRURGIA PIEZOELETTRICA


La chirurgia è quella specializzazione dell’odontoiatria che si occupa di estrazioni semplici, estrazioni complesse, estrazioni di denti in inclusione ossea, disinclusioni dentarie, cistectomie ed apicectomie con otturazione retrograda. Inoltre anche di:

  • Rialzo del seno mascellare;
  • Innesti ossei della zona anteriore del mascellare;
  • Innesti ossei nella mandibola e GBR;

La chirurgia piezoelettrica è una nuova tecnica di osteotomia ( taglio dell’osso) e osteoplastica (rimodellamento dell’osso) nata grazie ad un rivoluzionario apparecchio che utilizza gli ultrasuoni per “tagliare” l’osso con tutte le modalità e in tutte le morfologie che fino ad ora erano state proprie degli apparecchi rotanti.

Il taglio piezoelettrico avviene grazie ad una microvibrazione ultrasonica modulata di soli 60-200 micrometri di ampiezza che è in grado di tagliare I tessuti mineralizzati con grande efficacia nel massimo rispetto dei tessuti molli ai quali non si reca danno neppure in caso di contatto accidentale. Inoltre la cavitazione che è propria del meccanismo ultrasonico favorisce una buona visuale e la vibrazione micrometrica assicura una grande precisione di taglio che permette all’operatore di avvicinarsi notevolmente a strutture di grande delicatezza come il nervo alveolare o la membrana Schneideriana che riveste il seno mascellare.

RIALZO DEL SENO MASCELLARE

A livello della zona dei molari nell’arcata superiore è spesso assente una disponibilità ossea tale da permettere un sufficiente ancoraggio all’osso. Per aumentare la quantità di osso disponibile c’è la possibilità di inserire materiale da innesto direttamente nel seno mascellare aprendo una finestra a livello della zona edentula dove si vogliono inserire gli impianti. Si pratica un’osteotomia (taglio dell’osso) rettangolare usando molta cautela per non perforare la membrana del seno mascellare. Si spinge verso l’interno la finestra ossea dissezionando con molta attenzione la membrana del seno dalla parete ossea. A questo punto è possibile ottenere il posizionamento del materiale da innesto in modo da ottenere la massima altezza possibile. L’osso eterologo fornito dai laboratori viene così posizionato nel seno mascellare.

QUESTA PROCEDURA E’ DETTA: SINUSLIFT
Se si può disporre di una sufficiente altezza a livello del pavimento del seno (4-5mm) l’intervento implantare si può eseguire contemporaneamente al sinuslift, viceversa è necessario attendere almeno 6 mesi perchè si possano posizionare impianti in siti dove in precedenza non era possibile.

INNESTI OSSEI NELLA ZONA ANTERIORE DEL MASCELLARE

In questa zona dove I requisiti estetici sono elevati si richiede spesso un aumento osseo sia nella direzione verticale sia in quella orizzontale. Tuttavia siccome in questa zona non c’è una cavità naturale che contenga I materiali da innesto, come il seno mascellare, si deve ricorrere a blocchetti d’osso fissati sopra, di fianco o sotto la cresta con particolari viti per aumentare la cresta a seconda del tipo di difetto.

INNESTI OSSEI NELLA MANDIBOLA E GBR

Si intende normalmente, con questo termine, la ricostruzione di perdite ossee con l’impiego di apposite membrane ed osso eterologo. Tale procedura viene applicata in implantologia endoossea in presenza di atrofie ossee: tecnica GBR (Guided Bone Regeneration)

E’ possibile procedere in due fasi o in una sola fase.

Procedimento bifasico: si cerca di ottenere con l’applicazione delle membrane una disponibilità ossea sufficiente per l’ancoraggio degli impianti, in un secondo tempo si procede ad incorporare l’impianto nel tessuto osseo rigenerato
Procedimento monofasico: si applicano le membrane per aumentare la quantità di osso disponibile e contemporaneamente si applica l’impianto.









Studio Odontoiatrico Dott. Donato Magno

Vico Imbriani, 14 – Bisceglie
segreteria@donatomagno.it
080 395 3727
P.IVA: 03777940721 – C.F. MGNDNT49H05C424A

Indietro