ORTODONZIA

L’ortodonzia permette di allineare i denti e di modificare quando è necessario anche la dimensione e la posizione delle ossa del viso (in questo caso si parla di Ortopedia Dento-Facciale) risolvendo problemi estetici e malocclusioni.


ORTODONZIA


L’ortodonzia permette di allineare i denti e di modificare quando è necessario anche la dimensione e la posizione delle ossa del viso (in questo caso si parla di Ortopedia Dento-Facciale) risolvendo problemi estetici e malocclusioni.

Queste modifiche possono migliorare la fonazione, la respirazione e naturalmente la masticazione. Lo spostamento dei denti e delle basi ossee può essere ottenuto con apparecchi mobili o fissi. Naturalmente gli apparecchi mobili a differenza di quelli fissi non agiscono 24 ore su 24, sono molto meno precisi negli spostamenti e risentono tantissimo della mancata collaborazione da parte del paziente.

Esistono molte tecniche di esecuzione di un trattamento ortodontico – Bioprogressiva, Bidimensionale Filo dritto, Invisalign – ma essenzialmente due sono le scuole di pensiero nella terapia ortodontica: una estrattiva ed una non estrattiva (tecnica Ricketts). In questo studio si segue la tecnica bioprogessiva del Prof. R. M. Ricketts.

Ortodonzia non estrattiva (Tecnica Bioprogressiva)

La tecnica Ricketts è un metodo complesso di ortodonzia bioprogressiva che si basa sulla previsione di crescita e su tecniche di sovrapposizione (VTO), che tendono ad evitare le estrazioni dentali ed a correggere:

  • i difetti dentali e scheletrici nei bambini e nei giovani
  • i difetti dentali negli adulti

Il Prof. Robert M. Ricketts suggeriva di intervenire precocemente, verso i 6-7 anni, per correggere ove presenti difetti nelle basi ossee (mascella e mandibola) – come ad esempio palato stretto, mandibola in avanti o piccola, mascellare superiore ipo o ipersviluppato. La terapia si divide in due fasi:

  • una prima fase chiamata intercettiva (verso i 6-7 anni)che serve per preparare le basi ossee (inibizione o stimolazione della crescita ossea), per creare lo spazio necessario perché possano erompere tutti i denti permanenti in arcata e per creare rapporti scheletrici corretti.
  • una seconda fase, nel caso in cui i denti permanenti erompono mal posizionati o mal ruotati, che consiste nel riallineamento dentale ovviamente in un ambiente osseo già armonizzato e tale da accogliere tutti i denti permanenti senza alcun problema di spazio, senza alcuna estrazione e senza alcuna alterazione del profilo e con funzioni orali corrette.

Ortodonzia nell’adulto

Anche in età adulta si può intervenire ortodonticamente, consentendoci di correggere quelle limitazioni estetiche e funzionali relative alla posizione dei denti come: diastemi (spazi fra denti), denti sporgenti, inclinazioni e spostamenti dei denti dovuti a perdita prematura di elementi dentari.

Il trattamento ortodontico può essere inoltre combinato alla terapia protesica, gnatologica ed implantologica nell’ottica di un trattamento multidisciplinare.

Ortodonzia invisibile

L’ortodonzia invisibile (Invisalign) è una tecnica che consente di riallineare i denti mediante mascherine trasparenti quasi invisibili previo un diagramma occlusale computerizzato. Questa tecnica può rappresentare un’alternativa all’apparecchio fisso tradizionale in molte situazioni cliniche.









Studio Odontoiatrico Dott. Donato Magno

Vico Imbriani, 14 – Bisceglie
segreteria@donatomagno.it
080 395 3727
P.IVA: 03777940721 – C.F. MGNDNT49H05C424A

Indietro